Colazione British: Che cos’é e Come si Prepara l’English Porridge

Ciao Koali oggi parliamo di uno dei componenti della classica English Breakfast: il Porridge.

Innanzittutto cosa é il Porridge?

Il porridge (detto anche porage, porrige, parritch, etc. traducibile in italiano con pappa d’avena, anche se l’avena è solo uno dei possibili ingredienti) è un piatto ottenuto facendo bollire in acqua o latte chicchi macinati, schiacciati o tritati di alimenti ricchi di amido (di solito cereali) e aromatizzanti a piacere.




Vi sono moltissime varianti e molti piatti in giro per il mondo che possono essere considerati porridge. Oltre al cereale e al liquido scelto, tra gli aromatizzanti che si possono utilizzare nei porridge dolci vi sono zucchero, sciroppo d’acero, frutta ecc. Nei porridge salati si possono aggiungere spezie, verdure, carni ecc.

Viene di solito servito caldo in una ciotola e può essere dolce o salato. Particolarmente apprezzato è il porridge d’avena della Scozia, anche per la buona qualità del cereale coltivato nel Paese. (Fonte Wiki)

In Italia é diventato famoso grazie ad una dieta francese, ma da secoli il Porridge accompagna le colazioni (e non solo) inglesi.

Il più diffuso é quello d’avena, che é appunto consumato dolce nei Paesi anglosassoni per colazione.

Ma come si fa?

Eistono due “scuole”: quelli giá belli imbustati aromatizzati e pronti come questo qui:

Oppure te lo fai da sola, come preferisco fare io 😉

Inizialmente facevo uso di quelli in busta o nella coppetta, ma li trovavo troppo dolci per i miei gusti.

Diciamo che ognuno ha la sua ricetta e modalitá di farli, io vi spiego come li preparo io 🙂

Innanzittutto avete bisogno dei classici porridge oats, io ne metto all’incirca 3 cucchiai in una bowl o tazza, ma voi potete variare il quantitativo.

Poi scaldate un po’ d’acqua (alcuni usano il latte o addirittura il tea, fate a vostra preferenza) come quando si prepara l’acqua per il tea, ad esempio.

Ora versate un paio di cucchiai di acqua bollente nel vostro porridge, e spolverateli con un po’ di cannella o noce moscata (facoltativa e secondo se avete o no allergie a queste spezie), e mescolate amalgamando il tutto per bene. Anche qui dipende dai gusti, alcuni li amano acquosi (quindi piú acqua), altri invece come la sottoscritta, li vogliono piú compatti, tipo stucco per capirci 😉

Lasciateli riposare per 1 minuto circa. E poi conditeli con quello che volete io solitamente uso versarci sopra un cucchiaio raso di Maple Syrup ossia lo Sciroppo D’Acero.

Variante con, maple syrup, uno strato di yogurt greco e delle mandorle tostate
Il Maple Syrup – Sciroppo d’Acero, facilmente acquistabile in super bio o normali. É abbastanza prezzolato come prodotto. Ed esiste di diverse gradazioni vi dico quelle Americane le piú diffuse, A & B qualche volta c’é il C. Le gradazioni stanno ad indicare il colore piú o meno scuro, e il sapore piú o meno intenso. Io preferisco il grado massimo, quello B o C perché ha un sapore molto forte.

Ma le combinazioni sono praticamente infinite, c’é chi li lascia cosí (ma a mio avviso non sanno di nulla) e ci mette solo della frutta fresca, chi li mescola con zucchero di canna, chi con toppers come caramello, cioccolata o fragola, altri usano il Golden Syrup, miele, ci mettono un paio di cucchiai di yogurt, altri li miscelano con granella di noci o semi di zucca, chia, e cosí via.

Qui potete vedere un video di come li cucino io.

So che molti invece li cuociono proprio come mostrato in questo video, ma a me questo metodo non mi é mai piaciuto perché viene proprio una pappetta molle-molle tipo neonati.




Dici ma dove lo trovo ‘sto porridge in Italia?! Ormai si vende praticamente ovunque dai super ai negozi bio, grazie allo sdoganamento che ha avuto nella nostra nazione, con questa dieta francese.

Molti si domandano la differenza fra crusca d’avena (Oat Bran) e fiocchi d’avena (Rolled Oats /Oatmeal), che oltre ad essere differenti nella forma, sono proprio due cose a parte con caratteristiche ed elementi differenti.

Il Porridge fatto con rolled oats or ground oatmeal é quello piú diffuso e consumato in Scotland, England, Wales. Peró si puó fare pure con la crusca d’avena, anzi io la preferisco perché risulta piú fine e sottile.

Se volete saperne di piú potete leggere qui per quanto riguarda la crusca d’avena, e qui per i fiocchi d’avena.

Se andate di fretta o non vi va di fare una mazza al mattino, potete addirittura prepararli la notte prima, guarda questo video per sapere come si fa 🙂

Io li trovo ottimi durante tutto l’anno, specialmente durante la stagione invernale londinese!

Il bel grigio inverno londinese 😉

E questo é davvero tutto 🙂

 

Sir Koala ringazia e saluta.

Shopping list:

Koala Londinese

Koala Londinese

Sir Koala Londinese at Sir Koala Londinese
Blogger romana dal 2010 in trasferta in quel di Londra. Fra un pezzo di pane tirato ad uno scoiattolo e un altro ad un piccione, ti servo la mia visione animale di Londra e non solo! Seriamente convinta di due cose: ció che pensi diventi e che il Carpe Diem dovrebbero prescriverlo a tutti! 😉
Koala Londinese

Lascia un commento