Ricetta base per golosi cookies / butter cookies (Biscotti inglesi o danesi al burro) da personalizzare come vuoi!

Ciao Koali oggi vi lascio una ricettina semplice, veloce e che non richiede 1000 ingredienti: i Butter cookies o meglio conosciuti come i biscotti al burro tipici sia della tradizione Inglese quanto quella anche Danese (Danish Butter Cookies).

Questa é la mia ricetta base che é un po’ il mio cavallo di battaglia in cucina, poi potrete diversificarli con differenti ingredienti, come ad esempio con l’aggiunta di golose gocce o scaglie di cioccolata fondente.

Vi assicuro due cose:

  1. Casa vostra profumerá di dolci biscotti cosí tanto, che rischiate che i vicini vi vengano a suonare attratti dal soave profumino.
  2. Che sono cosí golosi che amici, parenti, figli, fidanzati (e anche voi stessi) … vi supplicheranno di farne altri ancora! 😉

Cosa vi serve?

  • 400 gr di farina 00
  • 170 gr di zucchero semolato
  • 250 gr di burro (se siete intolleranti va bene anche quello senza lattosio, ma il burro é essenziale nella ricetta non consiglio di sostituirlo con il classico olio di mais o girasole!)
  • 2 uova belle grosse (se sono piccole ne metto 3)
  • Mezza bustina di lievito vanigliato (se non avete il livito quello vanigliato, allora dovete anche aggiungere 1 bustina di vanillina alla ricetta!)
  • 1 po’ di scorza di limone bio grattuggiato (perché bio? Perché quelli normali in vendita spesso sono trattati con delle cere/agenti conservanti per farli durare piú a lungo, e pure se li lavi non va via. Io spesso uso anche solo un cucchiaino di limone spremuto o quello in boccetta)
  • 1 pizzico di sale

Le fasi dell’impasto

  1. Lasciate fuori il burro in modo che si ammorbidisca, prendete una ciotola e metteteci dentro il burro che avrete tagliato a cubetti, poi aggiungete lo zucchero e un pizzico di sale. Iniziate a lavorarlo energicamente (con forchetta per i piú forzuti, o le fruste per i piú pigri), fino a quando non diventa una cremina.
  2. Aggiungete le uova e la scoza di limone (o il cucchiaino di succo di limone), e continuate a lavorare, amalgamando il tutto per un paio di minuti
  3. Ora non vi resta che aggiungere la farina, inseritela piano, un po’ alla volta continuando a miscelare l’impasto, per ultimo aggiungete il lievito vanigliato (o il lievito e la vanillina se questi non é lievito vanigliato).
  4. Miscelate per bene l’impasto, a questo punto aiutatevi con le mani (oliatele leggermente prima con un goccio di olio di semi di girasole o di mais) cosí la pasta non vi si incolla sulle mani. Lavorate il panetto finché non é piú appiccicoso, ma é invece bello sodo. Se vi rimane mollo tipo colla, aggiungete un pochino di farina e continuate a lavorarlo finché non diventa un po’ piú sodo (non deve diventare un panetto di marmo, troppa farina rende duri i biscotti!).
  5. Accendete il forno a 180 gradi e lasciate che si riscaldi.
  6. Prendete la vostra bella palla di impasto, avvolgetela nella pellicola trasparente (se non avete la pellicola trasparente va bene pure metterla in una bustina come quella per i surgelati, basta che sia pulita!) e mettetela per 30 minuti circa a riposare in frigorifero.
  7. Fatto ció tiriamo fuori dal frigo il nostro bel panetto, e iniziamo a lavorarlo con le mani leggermente sempre oliate per scaldarlo, stendiamo la pasta e se abbiamo delle formine, diamo forma ai biscotti, se non li abbiamo possiamo utilizzare ad esempio piccoli bicchierini di vetro per fare dei tondi, oppure farli semplicemente con le nostre manine, prendendo un pezzetto di pasta e schiacciandola fra i due palmi (cercate di non stendere la pasta sottile non state tirando la pasta sfoglia! 😉 ). La teglia deve essere imburrata, oppure, basta metterci un foglio di carta da forno, su cui andremo poi a poggiare i nostri biscotti, distanziandoli un pochino l’uno dall’altro.
  8. Inforniamo a 180 gradi per circa una ventina di minuti (dipende dal tipo del vostro forno). Per regolarsi basta che i biscotti non si brucino! 😉 Scherzo (fino a un certo punto!) aiutatevi con uno stuzzicadenti, dopo una quindicina di minuti infilzatene uno per vedere se é cotto (lo stuzzicadenti deve uscire dal biscotto asciutto). Comunque appena li vedete dorarsi lungo i bordi vuol dire che sono cotti! 😉
  9. Sfornate e lasciate riposare per un’oretta, e poi serviteli!

Prima …

…dopo 😉

Potete pure fare dei sacchetti o confezioncine sfiziose, oppure dentro barattoli di latta o vetro adornati con nastrini o con cristalli e perline (li attaccate al barattolo o scatola che sia, con un po di colla) per piccoli regalini per compleanni o altri eventi e festivitá.

Se volete aggiungere altri ingredienti come ad esempio scaglie di cioccolata fondente, le unirete per ultimo dopo aver messo la farina e il lievito, amalgamerete bene il tutto e il gioco é fatto!

Oppure potete fondere in un pentolino con un goccio di latte, un po’ di cioccolata fondente, quando i biscotti si sono freddati, intingeteli per metá uno ad uno e riponeteli su un piano sopra a della carta da forno, attendete che la cioccolata si raffreddi (se é estate metteteli per una decina di minuti in frigo!), e poi servite.

E ora GNAM!

 

Sir Koala ringrazia e saluta.

 

 

Koala Londinese

Koala Londinese

Sir Koala Londinese at Sir Koala Londinese
Blogger romana dal 2010 in trasferta in quel di Londra. Fra un pezzo di pane tirato ad uno scoiattolo e un altro ad un piccione, ti servo la mia visione animale di Londra e non solo! Seriamente convinta di due cose: ció che pensi diventi e che il Carpe Diem dovrebbero prescriverlo a tutti! 😉
Koala Londinese