Hotel con souvenir



Alzi la mano e soprattutto siate onesti:

chi non ha mai preso qualcosa in un hotel?

Chi non é stato capace di resistere alla tentazione di lasciare la stanza senza aver trafugato una saponettina, oppure lo shampoo mini?

Chi non ha imbucato nella propria valigia l’ambito asciugamano di spugna con ricamate l’iniziali di quell’albergo extra-lusso?

Qualcuno scarica la propria coscienza affermando che tanto era compreso nel prezzo. Altri ancora alzano le mani, e ammettono che loro mai si sono intascati una saponettina!

Diciamo che ci si rimane male se entrati nella nostra stanza d’albergo non troviamo nulla in bagno, oppure solo una misera bustina di bagno schiuma. Non vi dico poi cosa accade se troviamo l’ormai sempre piú diffuso dispenser incollato al muro!

Chissene se il nostro cervello ci dice che abbiamo pagato due lire per quella specie di stanza barra buco, quindi che ti aspettavi la SPA in bagno? A noi non frega, nell’hotel dobbiamo a tutti i costi trovare qualcosa da usare e soprattutto da riportare indietro come souvenir.

Chissene se é una saponettina senza arte ne parte, oppure un ‘opulenta boccetta di lussuoso e odoroso bagno schiuma, noi ci sentiamo cosí bene nell’entrare in bagno e vedere sul lavandino o appoggiati sulla vasca la nostra futura refurtiva.

Alcuni hotel da 4 stelle in su, poi ormai si vantano di offrire al cliente certi mini prodotti da toletta di marca e lussuosissimi. In una boutique hotel di Londra dove sono stata, offrivano un set di magnifici prodotti della Molton Brown che venivano sostituiti ogni giorno dopo che li avevi consumati.

Ma non sentitevi in colpa voi che intascate la misera e anonima saponettina, avvolta nella sua carta patinata e bianca, con su stampato il logo dell’hotel, c’é chi ha trafugato molto di piú e non parliamo degli asciugamani, accappatoi o ciabattine!

É il caso del famoso Waldorf Astoria di Manhattan, praticamente l’hotel di NY e forse del mondo, piú famoso e che ha ospitato personaggi come i Kennedy e oggi gli Obama, che ha deciso di proclamare un amnistia totale sulla merce trafugata dai tanti viaggiatori che sono passati in questo lussuoso hotel, il primo al mondo ad accettare le donne sole come ospiti.

Questi del Waldford non rivogliono indietro le saponette e compagnia bella ma ben altri tesori come servizi di piatti, grossi vasi, pesanti zuppiere, preziose posate … Tantissime cose che sono all’asta su Ebay e forse scocciatosi, ora li rivogliono possibilmente tutti indietro, e non importa chi li ha rubati e il perché.

Molti di questi oggetti sono antichissimi e preziosi.

Cosí piano piano ecco che qualcuno pentitosi, restituisce la refurtiva sotto forma di tazze di porcellana e molto altro ancora, addirittura risalenti agli anni  ’20.

Qualcuno si é trafugato addirittura una sedia, un pomello di una porta, e un altro ha provato a restituire una vasca da bagno trafugata durante dei lavori di ristrutturazione, non chiedetemi come!

Certo che leggendo queste cose, di sicuro ci fa sentire piú sollevati e meno in colpa per aver nascosto nella nostra valigia quella misera saponetta.

 

Sir Koala ringrazia e saluta.

Koala Londinese

Koala Londinese

Sir Koala Londinese at Sir Koala Londinese
Blogger romana dal 2010 in trasferta in quel di Londra. Fra un pezzo di pane tirato ad uno scoiattolo e un altro ad un piccione, ti servo la mia visione animale di Londra e non solo! Seriamente convinta di due cose: ció che pensi diventi e che il Carpe Diem dovrebbero prescriverlo a tutti! 😉
Koala Londinese